il portale della Chiesa Pisana

Vita Nova del 12 Giugno 2022

IN ARRIVO IL NUMERO DI TOSCANA OGGI DEL 12 GIUGNO 2022

È in arrivo nelle case degli abbonati e nelle parrocchie il numero di Toscana Oggi datato domenica 12 giugno. Qui sotto trovate la prima pagina del dorso diocesano.
<Ci sarà un futuro per la nostra Chiesa? E quale sarà? A volte ce lo domandiamo>. A questo interrogativo ha risposto l’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto, presiedendo – lo scorso sabato 4 giugno – la veglia di Pentecoste, in Battistero e in Cattedrale. Una solenne concelebrazione del presbiterio pisano, riunito attorno al suo vescovo con i seminaristi del Seminario maggiore interdiocesano retto da monsignor Francesco Bachi e i fedeli di tutti e nove i vicariati della diocesi, ha concluso un anno pastorale caratterizzato dal cammino sinodale. La cronaca della veglia – riportata a pagina III del settimanale –  è affidata a Maria Rita Battaglia. 

Sarà monsignor Giovanni Santucci, pietrasantino, vescovo emerito di Massa Carrara-Pontremoli a presiedere, venerdì 17 giugno alle ore 11, la solenne concelebrazione eucaristica nella festa di san Ranieri, patrono principale di Pisa e della diocesi. Con lui concelebreranno l’arcivescovo di Pisa Giovanni Paolo Benotto e i sacerdoti che quest’anno ricordano un particolare anniversario dalla loro ordinazione: monsignor Ettore Carugi, canonico del Duomo, sacerdote da 60 anni; monsignor Carlo Campinotti, canonico del Duomo e parroco di Santo Stefano extra moenia, Immacolata ai Passi e San Pio X in Gagno, prete da 50 anni; don Alessandro Previato, parroco di Ponterosso e Pozzi e don Paolo Formiconi, parroco di Latignano e di Santo Stefano a Macerata, e padre Tomy Ambattu, amministratore parrocchiale a Migliarino, sacerdoti da 25 anni. Ci racconta tutto Andrea Bernardini a pagina II del settimanale.

Gli anni degli studi universitari rappresentano uno dei periodi più belli e intensi della vita di ogni giovane, ma anche un tempo delicato, di crescita umana e di scelte di vita importanti. Nel cuore della città di Pisa si trova San Frediano, una cappella universitaria affidata ai padri Gesuiti e alle suore Apostoline. Questo luogo è diventato nel corso del tempo la casa di molti studenti che qui si ritrovano per trascorrere le giornate insieme, studiando e… cantando. In questa chiesa, infatti, è nato un coro, chiamato GrAl (Gruppo di animazione liturgica) nel quale, di anno in anno, moltissimi ragazzi, con impegno e divertimento, dedicano del tempo per animare le celebrazioni eucaristiche domenicale. Del coro se vogliamo <atipico> della chiesa universitaria di Pisa parla Michele Fanunza a pagina IV.

Domenica 12 giugno i cittadini maggiorenni dei comuni della nostra diocesi sono chiamati ad esprimersi su cinque referendum sulla giustizia: l’abolizione della legge Severino, la limitazione delle misure cautelari, la separazione delle funzioni dei magistrati, la valutazione dei magistrati e le firme per il Csm. In tre comuni – Bientina, Riparbella e Forte dei Marmi gli elettori saranno chiamati anche a scegliere il loro nuovo sindaco e il nuovo consiglio comunale. Ne parla Alessio Diotisalvi a pagina V di <Vita Nova>.

Prima di sposarsi – sotto la torre di Pisa – Annarita Vitiello, campana, di professione ottico, e Simone Allegrini, pisano, ricercatore all’Università, non avevano mai parlato di adozione. E forse neanche troppo di figli, visto che dopo il matrimonio sembrava non dovessero arrivare. Ed invece oggi Annarita e Simone sono genitori di cinque figli, tre naturali e due adottivi. La storia di questa maxi-famiglia, aperta alla vita, è raccontata da Maria Rita Battaglia a pagina VI del settimanale.

Anna Guidi, in <Girovagar di loco in loco>, ci porta questa settimana a Strettoia. Situata sulle prime pendici del Folgorito, il paese si allunga fino ai Metati Rossi e a Palatina e si distende verso il piano fino a Risciolo e Montiscendi. È un’<isola> pietrasantina, collocata fra Seravezza e Montignoso.

Per sottoscrivere un nuovo abbonamento o rinnovare quello in essere ormai scaduto telefonare allo 055.27761 o allo 050.565543.