il portale della Chiesa Pisana

Servizio per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili

CHI SIAMO

Il Servizio Diocesano Tutela Minori della Diocesi di Pisa è una presenza pastorale posta a servizio delle esigenze di attenzione e custodia dei minori e degli adulti vulnerabili che abitano i luoghi delle nostre realtà. Lo scopo primario è quello di rendere effettiva ed operativa una generale ed ordinaria prevenzione, curando che le diverse realtà ecclesiali che operano a contatto con minori siano adeguatamente informate e formate. Il Servizio svolge attività di consulenza in singoli casi sottoposti alla sua attenzione sia dall’Ordinario che da parroci o dai referenti di attività pastorali; si occupa infine della recezione di eventuali segnalazioni; il tutto in sinergia con il Servizio regionale Tutela minori e quello Nazionale.


FORMAZIONE

Prevenire in modo efficace presuppone un contesto educativo capace di camminare accanto ai minori mettendosi in ascolto delle loro esigenze, espresse o comunicate attraverso i vari linguaggi che utilizzano nelle diverse fasi di crescita.

Il servizio Diocesano Tutela Minori è a disposizione – come suo compito primario – per organizzare e proporre incontri di formazione specifici per sacerdoti, catechisti, animatori, educatori, allenatori, volontari e operatori nell’ambito pastorale, sia a livello diocesano che a livello parrocchiale o di unità pastorale. Tale servizio viene svolto in collaborazione con i centri e uffici pastorali della Diocesi e realtà educative affini.


CALENDARIO ATTIVITÀ

In futuro verranno pubblicate date per la formazione concordate con i Direttori dei Centri pastorali e Uffici della Diocesi.


AREA DOWNLOAD


CENTRO DI ASCOLTO

«La Chiesa non cercherà mai di insabbiare o sottovalutare nessun caso. È innegabile che alcuni responsabili, nel passato, per leggerezza, per incredulità, per impreparazione, per inesperienza – dobbiamo giudicare il passato con l’ermeneutica del passato – o per superficialità spirituale e umana hanno trattato tanti casi senza la dovuta serietà e prontezza. Ciò non deve accadere mai più. Questa è la scelta e la decisione di tutta la Chiesa». (Papa Francesco, Discorso alla Curia Romana – 21 dicembre 2018)

Ascoltare e accogliere è proprio il primo, necessario e concreto gesto di vicinanza alle persone che trovano il coraggio di raccontare. Perciò è stato istituito un centro di ascolto per garantire a ciascuno lo spazio necessario per sentirsi accolto, accompagnato, aiutato nelle necessità che sorgono cammin facendo.

Persone

Referente

Sr. Tosca Ferrante

Centro di Ascolto

Dott.sa Lucia Ruocco

Membro

sig.ra Barbara Pandolfi

Membro

Dott.ssa Laura Capantini

Membro

sig.ra Olga Udoni

Membro

Prof. Pierluigi Consorti