il portale della Chiesa Pisana

Materiale Quaresima 2024

Preghiera: il dialogo che “fa casa”

Papa Francesco ha chiesto che l’anno 2024 sia particolarmente dedicato al tema della preghiera, in preparazione al Grande Giubileo del 2025.

È scritto in Christus Vivit, 217: «una casa ha bisogno della collaborazione di tutti. Nessuno può essere indifferente o estraneo, perché ognuno è una pietra necessaria alla sua costruzione. Questo implica il chiedere al Signore che ci dia la grazia di imparare ad aver pazienza, di imparare a perdonarci; imparare ogni giorno a ricominciare. E così si attua il miracolo di sperimentare che qui si nasce di nuovo; qui tutti nasciamo di nuovo!»

Come «Centri e Uffici Pastorali» abbiamo pensato che questo testo di Papa Francesco possa essere utile per legare il «fare casa» con il tema della preghiera, dato proprio il riferimento – in CV 217 – al «chiedere al Signore».

In modo particolare – proprio per la preghiera – la proposta è quella di riflettere, ogni settimana, su una parte del «Padre nostro».

«Pannello evolutivo» dinamico

Oltre alla possibilità del pannello evolutivo stampato, proponiamo anche di realizzare – di domenica in domenica – una piccola ed essenziale «cucina» composta da: un tavolo, delle sedie e uno sfondo con disegnata una finestra.

La prima domenica di Quaresima – con il Vangelo delle tentazioni – si propone di disporre una tavola con la tovaglia e sopra alcuni oggetti come cellulare e computer. Accanto alla tavola si metta un tavolino. Come segno della nostra richiesta di vincere la tentazione, dopo l’atto penitenziale si vanno a togliere gli oggetti dalla tavola apparecchiata e si mettono sul tavolino. 

La seconda domenica – quella della Trasfigurazione – si collocano le sedie intorno al tavolo: il Vangelo, infatti, presenta la voce del Padre che dice: «questi è il Figlio mio, l’amato» (Mc 9, 7) e, quindi, noi siamo tutti fratelli e sorelle seduti attorno alla stessa mensa.

Nella terza domenica – quella della cacciata dal Tempio – Gesù dice: «non fate della casa del Padre mio un mercato!» (Gv 2, 16). Come segno, pertanto, del progetto di Dio e della sua volontà, si colloca sulla tavola un candelabro, ad indicare la presenza di Dio e a ricordare che l’attenzione reciproca dei commensali non deve essere solo all’altro seduto fisicamente a tavola, ma anche all’«Altro» con la «A» maiuscola, che – con la sua Parola – è «lampada ai nostri passi».

Nella quarta domenica – con il Vangelo di Nicodemo – il tema sarà il perdono e i segni saranno l’olio e il vino che vengono messi sulla tavola apparecchiata, in riferimento al prefazio comune VIII che parla de «l’olio della consolazione e il vino della speranza».

Nella quinta ed ultima domenica di Quaresima – quella del chicco di grano – sulla tavola sarà messo il pane, segno della vita donata.

Schema riassuntivo



Prima
domenica

Seconda
domenica
Terza
domenica
Quarta
domenica
Quinta
domenica
VANGELO“E nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana” (cf. Mc 1, 12-15)“Questi è il Figlio mio, l’amato” (cf. Mc 9, 1-9)E non fate della casa del Padre mio un mercato!” (cf. Gv 2, 13-25)“Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui” (cf. Gv 3, 14-21)“Se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto” (cf. Gv 12, 20-23)
PAROLE CHIAVETentazioniTrasfigurareCacciata dei venditoriNicodemoIl chicco di grano
Ostacoli alla relazioneTutti fratelliIl progetto di Dio e la nostra libertàII perdonoVita donata

PARTE DEL «PADRE NOSTRO»
Non abbandonarci alla tentazione, ma liberaci dal malePadre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo RegnoSia fatta la tua volontà come in cielo così in terraRimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitoriDacci oggi il nostro pane quotidiano
PARTE DELLA CUCINATavola con tovaglia e sopra cellulare e computer. Accanto, un tavolinoSedie attorno alla tavolaCandelabroOlio e vino sulla tavolaPane sulla tavola

Materiali

La proposta del Centro Pastorale «Evangelizzazione e Catechesi» per la Quaresima 2024, così, si compone di: cinque incontri di catechesi per i bambini (percorso «Followers») e cinque incontri di catechesi per i ragazzi (percorso «Followers 2.0» e cammini di preparazione alla Cresima») [per ulteriori info su «Followers» e «Followers 2.0 vedi https://www.paoline.it/news/novita-libri/followers-di-gesu.html];

È altresì disponibile – a cura dei Centri Pastorali e degli Uffici di Curia –  sul sito diocesidipisa.it il pannello evolutivo «Quaresima 2024» da sviluppare di domenica in domenica, ricordando ancora la possibilità del «pannello evolutivo dinamico».

A cura, poi, della Pastorale Giovanile, sempre sul sito diocesidipisa.it,  segnaliamo la presenza di una celebrazione penitenziale per i ragazzi, unitamente a una proposta per il «Giro delle sette chiese».

Buon cammino di Quaresima, insieme!

don Federico con l’Equipe