il portale della Chiesa Pisana

Vita Nova del 22 Gennaio 2023

IN ARRIVO IL NUMERO DI TOSCANA OGGI DATATO DOMENICA 22 GENNAIO
È in arrivo nelle case degli abbonati e nelle parrocchie il numero di Toscana Oggi datato domenica 22 gennaio. Qui trovate la prima pagina del dorso diocesano.

Il rapporto fra il presbitero e la Parola di Dio (con particolare riferimento all’omelia): intorno a questo tema «ruota» il percorso di aggiornamento del clero diocesano, iniziato lo scorso giovedì 12 gennaio nella Sala «Leone» del Seminario interdiocesano «Santa Caterina». A guidare il primo incontro è stata la professoressa Rosanna Virgili, docente di Esegesi all’Istituto teologico marchigiano e autrice di numerose opere divulgative su temi biblici. Ce ne parla don Elvis Ragusa a pagina II del settimanale.

La mensa serale dell’unità pastorale di Santo Stefano, Immacolata ai Passi e San Pio X a Pisa, dopo lo stop forzato dovuto al Covid, ha riaperto i battenti dalla fine di ottobre 2022 e tutte le sere garantisce l’offerta di un pasto caldo, tanto più necessario in questi mesi invernali. La storia della mensa serale – e dei volontari che vi prestano servizio – è ricostruita da Giuseppe Meucci a pagina III.

Tutti pazzi per il presepe. Siamo a Riparbella, comunità di poco meno di 1600 anime della Val di Cecina. Qui la tradizione dell’arte del presepe si è consolidata nel tempo anche grazie ad un prete artigiano, don Bruno Chiavacci e ad un gruppo di suoi collaboratori. La scorsa domenica la premiazione di un concorso molto partecipato. Ci racconta tutto Andrea Bernardini a pagina IV.

La comunità di Buti in festa per il palio delle contrade, in programma domenica 22 gennaio. Gino Bernardini ci fa entrare nel backstage di una manifestazione per la quale i contradaioli lavorano tutto l’anno: la scelta dei cavalli e dei fantini, le feste di autofinanziamento organizzate nelle contrade, l’attesa per il sorteggio delle batterie, i <riti> che precedono ed accompagnano la kermesse. Trovate tutto a pagina VI.

Un artista pisano per il presepe del Duomo di Pisa. Dal 1994 le statue utilizzate per la rappresentazione della Natività sono quelle realizzate da Vincenzo Fanelli. L’Opera del Duomo – dando seguito ad un desiderio espresso dall’arciprete, monsignor Giuliano Catarsi – ha fatto stampare un volume, in cui riannoda la storia del presepe della Cattedrale. Ce ne parla Andrea Bartelloni a pagina VII.

Per ricevere a casa ogni settimana Toscana Oggi telefonate allo 050.565543 o allo 055.277661.